In onore del famoso documentario di Pennybaker su Bob Dylan, Don't look back il nome dell'interessante rassegna che propone svariati artisti (tra cui John Spencer, Cat Power e Mudhoney) alle prese con l'esecuzione integrale di un loro vecchio album di successo.L'evento cominciato come meglio non poteva, ovvero con gli Stooges alle prese con il loro Fun House.

Trentacinque anni sono passati dal 1970, anno in cui usc Fun House, album epocale che ha aperto nuove frontiere musicali, ma per Iggy e soci il tempo sembra essersi fermato.
Tornati all'originario nome di Stooges, stasera i cinque sono veramente in forma, sentono l'importanza dell'evento e l'esito travolgente (infatti a Londra dove registrarono il loro ultimo album nel '73 e dove tennero il loro unico concerto al di fuori degli Stati Uniti).
La scaletta questa volta si sa in anticipo e Fun House viene riproposto integralmente, compresa l'anarchia furiosa di L.A.Blues dove Iggy da il meglio urlando rotolandosi sul palco.
L'Iguana una furia che travolge tutto quello che incontra e non fa sconti con nessuno, sia che siano gli ampli, che sia un suo compagno o il pubblico su cui si scaraventa dal palco per ben tre volte di cui l'ultima senza pantaloni.
Nulla lo ferma, ne la bottiglie di vetro che volano sul palco ne la cinquantina di persone che fa salire sul palco durante Real cool time e No fun che se lo tirano e se lo contendono fino a sommergerlo ma niente, Iggy col sorriso di chi si diverte un mondo che ha in queste occasioni domina tutti e comanda la scena, non come i suoi compagni che devono ripararsi dietro le casse per non essere travolti.
Dopo Fun House fortunatamente il concerto non finisce ma continua col repertorio ripescato dal primo album e un paio di canzoni ( Skull ring e Dead rockstar) dall'ultimo lavoro di studio, al solito impreziositi dal sassofono e dalle percussioni di Steve Mackay.
Anche i fratelli Asheton, da un paio di stagioni tornati alla ribalta dopo lunghi anni di anonimato con rimpianti e qualche accusa, fanno bene il loro sporco lavoro: Ron esegue si fedelmente i lavori originari ma proprio tutta sua la chitarra di T.V.eye e ancora stupisce di poter sentire dal vivo proprio quella chitarra mentre Scott col suo look da camionista pesta affaticato sulle pelli ma pesta davvero forte; insomma sono invecchiati ma non si direbbe.
"Non guardare indietro" ed sacrosanto perch con degli Stooges cos in forma non si pu che guardare con fiducia al loro nuovo lavoro in uscita nel prossimo anno.



il luogo della battaglia...