From Raw Power to No Power

 

 

Trentanni dopo gli Stooges ritornano e, simbolicamente, lo fanno esibendosi a Detroit, data dell'ultimo leggendario e famigerato concerto finito a bottigliate con la rissa tra pubblico e palco; ok questa è la seconda esibizione della nuova formazione (la prima è di marzo a Coachella in California) ma la storia passa per questa città.

Curiosamente però, la data fissata per il 14 agosto 2003 (con supporter di lusso Sonic Youth e Von Bondies) passa, come ricordato anche dalle note sul dvd, da Raw Power a No Power perchè guarda caso è proprio il giorno del colossale black out che coinvolge mezza America.

Ironia della sorte, il locale del concerto si chiama Elettric Ballroom - Energy Music Theatre (perchè sponsorizzato da un'azienda che produce elettricità) e sui biglietti c'è anche scritto 'con sole o pioggia'!

Grandissima delusione, ma dopo due settimane si recupera e la tensione accumulata viene sfogata dagli Stooges in un grandioso concerto.

Iggy è veramente a mille e non risparmia tutti i suoi famosi numeri da animale da palcoscenico: per dirne qualcuna durante I wanna be your dog si getta tra il pubblico, ritirato sul palco a forza dai roadies, si rigetta appena lo liberano, oppure durante Real cool time uno scalmanato fan molto robusto riesce a salire sul palco e si getta su Iggy travolgendolo a terra: per niente intimorito libera il fan dalla security e invita sul palco tutta la gente che riesce a salire, trasformando il tutto nell'ennesima bolgia che continua anche nella successiva No fun, ma niente, strattonato, sollevato e maltrattato Iggy non fa una piega, continua a cantare e pare divertirsi un mondo.

Al suo fianco i ritrovati fratelli Asheton, a sua differenza ingrassati e invecchiati ma sempre belli tosti, Mike Watt al basso in grande forma che ancora non crede di essere sullo stesso palco con le sua personali leggende e anche Steve McKay, il ritrovato sassofonista di Fun House, pure lui molto ingrassato ma con ancora tanto fiato, che irrompe a metà concerto su 1970 e rimane per aggiungere il suo strumento anche ai pezzi che in origine non lo prevedevano.

I pezzi son quelli dei primi due album The Stooges e Fun House a parte Ann e We will fall, mentre Los Angeles Blues non viene accreditata ma in realtà viene eseguita in versione ridotta; unico pezzo dei nuovi Stooges proprosto è Skull Ring.

Come già detto l'occasione era di quelle veramente importanti e il gruppo non delude le aspettative, quindi è un dvd da non mancare.

Passando al lato tecnico bisogna dire che la qualità video non è al top e anche la regia è discreta ma niente di più, mentre il sonoro va benone, con traccie dolby sorround, 5.1 e DTS.

Come extra sono presenti un po' di foto d'archivio di Creem (molto belle), il racconto del concerto fatto da Mike Watt, una versione 'karaoke' di qualche pezzo (?) e soprattutto un'esibizione promozionale di Iggy, Ron e Scott in un negozio di New York, dove una volta tanto si possono vedere i tre seduti eseguire (abbastanza)compostamente versioni minimali di qualche pezzo, sorridendo e scherzando con il pubblico, raccontando via via molti aneddoti (purtroppo niente sottotitoli). Insomma, da avere.

 

P.S. vedi immagini nella sezione foto live in detroit