Sabato due settembre è andata in scena l'ennesima puntata della vita spericolata di mr.Iggy Pop.
Preceduto dai buoni concerti di International Noise Conspiracy, Damned e Eagle of Death Metal, al solito, non ce nè comunque stato
per nessuno e anche la notevolmente maggiore affluenza davanti al palco lo testimoniava.
Gli Stooges erano in buona serata, Iggy in particolare.
La scaletta è più o meno sempre quella, infatti dei pezzi del nuovo disco ancora nessuna notizia.
E vieni da chiedersi cosa spinge questi ragazzi di quasi sessantanni a interpretare ancora le canzoni che hanno scritto quando ne avevano venti e il mondo
era completamente diverso, in particolare cosa spinge Iggy a cantare ancora (due volte!) I wanna be your dog, a contorcersi rabbioso e scagliarsi sulla folla rischiando di suo apparendo sempre naturale, con la gioia e non con la constrizione di farlo per il proprio ruolo.
Sicuramente non i soldi, la fama e altro che sarebbero raggiungibili più facilmente in altri modi..forse il rock'n'roll, forse la noia, la voglia di emozioni forti..
Di sicuro Iggy nel 2003 si sentiva alla fine, svuotato per aver provato tutto e senza saper bene cosa fare ancora..il ricominciare con gli Stooges, dall'inizio, è stata una scommessa difficile che però ha -finora- vinto e che non lo rende ridicolo se ancora canta di ventunenni senza gioia.
Della cronaca è presto detto: nonostante i quarantanni che la suonano, sbagliano I wanna be your dog tanto che Iggy ferma la band e la fa ripartire;
durante i numerosi lanci di microfoni,bottiglie e altro scaglia l'asta del microfono contro la gamba di Ron a cui chiede scusa alla fine del pezzo;
durante real cool time fa salire una decina di fortunati che riescono a scavalcare le transenne e canta con loro in cerchio No Fun, Iggy è veramente agitato e quando il concerto finisce prima dei bis rimane sul palco da solo a dannarsi ballando ed urlando senza microfono aizzando il pubblico, e quando rientra cerca di strappare tutta la tenda che fa da sfondo al palco.
Insomma, è stato ancora una volta molto emozionante tanto che vien da pensare che sarebbe bello poter vivere in un concerto di Iggy and the Stooges.

Cliccando sotto potete vedere la scaletta del concerto..l'unica variazione è stata la seconda esecuzione di I wanna be your dog al posto di Dead Rockstar.
A lato un'immagine dal backstage.




la scalettabackstage